Garanzia

Conformità – garanzia

Il cliente deve assicurarsi che gli articoli che gli sono stati consegnati corrispondano al suo ordine. Nel caso in cui gli articoli consegnati non siano conformi al suo ordine, si raccomanda al cliente:

– di informarne nel più breve tempo possibile Noema Vision S.r.l., direttamente sul Sito nella sezione “Richiesta di reso”, telefonicamente al Servizio Clienti, oppure inviando un’e-mail all’indirizzo info@noemavision.com giustificando la non conformità dell’articolo all’ordine,

– di restituire gli articoli in questione nel loro imballaggio originale (o, almeno, in un imballaggio che conferisca una protezione equivalente di detti articoli durante il trasporto di ritorno), in perfetto stato, tale da permettere a Noema Vision S.r.l. di rimetterli in vendita, non usati e accompagnati da tutti gli accessori e i documenti forniti (istruzioni, garanzia, certificato di autenticità, ecc.) oltre che da una copia della fattura allegata agli articoli consegnati,

– seguendo, per facilitarne il trattamento da parte di Noema Vision S.r.l., le varie fasi della procedura proposta da quest’ultima, descritta sul Sito e nell’ambito della quale tutte le spese di reso degli articoli sono prese direttamente in carico dalla Società, nel limite di una spedizione di reso degli articoli per ordine.

Se è il cliente stesso a organizzare la restituzione di detti articoli, mediante mezzi di sua scelta e a sue spese, si raccomanda di conservare le prove della restituzione dell’articolo mediante spedizione raccomandata, o con qualsiasi altro mezzo con data certa; se la non conformità dell’articolo constata dal cliente sarà riconosciuta, le spese di restituzione saranno infatti a carico della Società. Il loro rimborso avverrà mediante accredito sul conto bancario del cliente dopo invio da parte di quest’ultimo dei giustificativi di dette spese.

Qualora non sia possibile sostituire l’articolo reso e il cliente non desideri disporre di un credito presso la Società, il rimborso del prezzo fatturato degli articoli non conformi restituiti avverrà, mediante accredito sul conto bancario del cliente, entro i quattordici (14) giorni successivi al ricevimento, da parte della Società, degli articoli resi.

Fatte salve le condizioni di garanzia specifiche eventualmente fornite al cliente con l’articolo consegnato, gli articoli della Società sono soggetti alle seguenti garanzie legali di conformità e relative ai difetti dell’articolo venduto:

Articolo L. 211-4 del Codice del consumo: “Il venditore è tenuto a offrire un prodotto che rispetti il contratto ed è da ritenersi responsabile per eventuali difetti di conformità esistenti al momento della consegna. Inoltre, è da ritenersi responsabile in caso di eventuali difetti di conformità causati dall’imballaggio, dalle istruzioni di assemblaggio o derivanti dall’installazione qualora ne sia direttamente o indirettamente responsabile.”.

Articolo L. 211-5 del Codice del consumo: “Per rispettare il contratto, il prodotto deve:

1º Essere adatto allo scopo solitamente associato al prodotto stesso e, ove applicabile:

– corrispondere alla descrizione fornita dal venditore e presentare le qualità illustrate da quest’ultimo sotto forma di campionatura o modello;

– presentare le funzioni che un acquirente ha ragione di aspettarsi considerando quanto dichiarato pubblicamente dal venditore, dal produttore o da un suo rappresentante, inclusa la pubblicità e l’etichettatura;

2º In alternativa: presentare le funzioni definite a seguito di un comune accordo tra le parti o essere adatto per eventuali requisiti speciali dell’acquirente resi noti al venditore e a cui quest’ultimo abbia acconsentito.”

Articolo L. 211-12 del Codice del consumo: “Eventuali provvedimenti a correzione di un difetto di conformità possono essere intrapresi entro due anni dalla consegna del prodotto.”

Articolo 1641 del Codice civile: “Un venditore è tenuto a rispettare la garanzia in considerazione dei difetti nascosti che rendono il prodotto venduto inadatto all’uso a cui era destinato o che ne pregiudicano l’uso a tal punto che l’acquirente non lo avrebbe acquistato o avrebbe pagato un importo inferiore se ne fosse stato a conoscenza”.

Articolo 1648 comma 1o del Codice civile: “Eventuali provvedimenti intrapresi a seguito di difetti nascosti devono essere comunicati dall’acquirente entro due anni dalla scoperta del difetto”.